6 gennaio 2016

... e fu Pinza per l'Epifania


Per il calendario del cibo oggi è la Giornata del Cibo dell'Epifania.

...lo so avete ragione da questo progetto mi stò facendo prendere molto, dai, ho solamente altri 359 giorni... 

Devo essere sincera, io non sapevo quali fossero i cibi dell'Epifania legati alla mia zona, o meglio ho dato per scontato fossero solamente salati, dato che dalle mie parti "se brusa ea vecia" e si mangia "schizzoto col salame" e se beve el "vin brulé". 

Quindi incuriosita da questa mia, non conoscenza, ho smanettato su internet, ho approfondito sui miei libri di cucina veneta e padovana. Vi consiglio inoltre di leggere il post della nostra Presidente, Anna Maria Pellegrino, un articolo senza eguali.

Ragazzi miei mi si è aperto un mondo, pietanze che avevo sempre sentito nominare ma che non avevo mai collocato in un tempo logico. Ho deciso pertanto di provare la Pinza, aggiungendo un trito di croccante e sostituendo i semi di finocchio con della cannella, dato che la mia dispensa ne è sprovvista.

Posso essere sincera.... non riuscivo a smettere di mangiarla, ho dovuto regalarla altrimenti sarebbe stata la mia, ulteriore, rovina.

Ingredienti:

120 g di farina di frumento;
150 g di farina di mais gialla;
1 lt di latte;
1 lt di acqua;
60 gr di uvetta;
60 gr di fichi secchi;
50 gr di burro;
100 g di zucchero;
1/2 bicchierino di grappa;
sale;
2 cucchiaini di cannella in polvere;
la buccia grattugiata di un'arancia non trattata.

Procedimento:

Mettete a bollire in una casseruola il latte e l'acqua, versate poi il sale e la farina di mais gialla a pioggia e mescolate sempre onde evitare che si attacchi sul fondo. Quando la polentina sarà quasi pronta (dopo circa 25 min) aggiungete lo zucchero, l'uvetta, i fichi secchi, il burro, la grappa, la buccia grattugiata dell'arancio e la cannella in polvere. Fate attenzione che l'impasto risulti un pò tenero, ma allo stesso tempo ben amalgamato.
Togliete dal fuoco la casseruola e lasciate raffreddare. Aggiungete successivamente la farina di frumento, fino a raggiungere un buon impasto solido e consistente.
Stendete l'impasto sulla placca da forno, precedentemente imburrata. 
Mettete in forno, a 180° per circa 40 min.

Decorate con un trito di croccante alle nocciole.



Ingredienti per il croccante:

50 gr di zucchero;
30 ml di acqua;
50 g di nocciole tritate;
5 g di burro.

Fate sciogliere in un tegamino lo zucchero con l'acqua, a fuoco basso. Quando inizia a diventare dorata, aggiungete le nocciole ed unite il burro. Mescolate facendo attenzione a non bruciare lo zucchero. Mettete, poi, il croccante in un foglio di carta forno e lasciate raffreddare. Quando sarà freddo tritatelo in un mixer ed utilizzatelo per decorare il piatto.

A presto, Marianna.

Nessun commento:

Posta un commento