21 agosto 2015

Tartelette con confettura di Sambuco e crema frangipane Re-cake #06


Tartelette....che dire buone sono buone, e non posso nemmeno dire che sono il mio dolce preferito, perchè ne ho molti di dolci preferiti, ma mi piace molto fare frolla, crostate e tartelette.... e le adoro abbinate con un buon thè per la merende del pomeriggio.

Naturalmente questa stupenda ricetta la devo a Re-cake che come al solito fanno delle scelte sempre stupende.



Per la farcitura ho ustilizzato una confettura di Sambuco fatta lo scorso anno, rigorosamente con i frutti del giardino.

Questo mese la ricetta che più mi ha ispirata è quelle di Sara Fumagalli, trovate la ricetta sul suo delizioso blog:
http://www.dolcizie.ifood.it/2015/07/tartellette-con-confettura-e-crema-frangipane-re-cake-06.html

Ingredienti

(per 6 tartellette diametro 15-18)
Per la frolla
225 gr di farina 00 setacciata
30 gr di zucchero semolato
½ cucchiaino di sale fino
110 gr di burro freddo grattugiato (poi vi spiego come fare)
2 tuorli d’uovo
½ cucchiaino di estratto di mandorla
2 cucchiai di acqua fredda

Per la frangipane
125 gr di burro morbido
125 gr di zucchero a velo
½ cucchiaino di essenza di mandorla
125 gr mandorle tritate
30 gr di farina 00
3 uova
Confettura di sambuco



Procedimento

Preparazione della frolla
In una ciotola mettete la farina setacciata insieme allo zucchero e al sale.
Inseritevi quindi il burro grattugiato e lavorate il composto con le punta delle dita, come quando preparate un crumblè.
Dovete ottenere delle “grosse briciole.
A parte sbattete le uova con l’estratto di mandorla.
Unitele al composto sopra ottenuto, aggiungetevi 2 cucchiai di acqua fredda e lavorate il tutto fino a ottenere un impasto omogeneo e compatto.
Se notate che fatica ad amalgamarsi bene, inumiditevi leggermente le mani e continuate a impastare. Create una palla e fatela riposare in frigo per almeno 30 minuti, avvolta nella pellicola alimentare.
Trascorso questo tempo, riprendete l’impasto. Io con le mani l’ho diviso in 8 palline, tanti erano i miei stampini, quindi ho messo ogni pallina tra 2 fogli di carta forno e ho stesa con l’aiuto del mattarello, fino a creare un disco delle dimensioni poco più grandi dello stampo e dello spessore di circa 3-4 mm.
A questo punto ho tolto un foglio di carta forno, ho capovolto l’impasto sopra lo stampo e con delicatezza l’ho fatto ben aderire, tagliando la pasta in eccesso.
Siccome ho sempre poco tempo, questi passaggi li ho fatti alla sera, quindi ho messo gli stampini in frigo fino al giorno dopo, quando ho terminato la preparazione.
Se invece fate tutto nello stesso giorno, metteteli a raffreddare in freezer per almeno 30 minuti.

Preparazione della frangipane
Mescolate il burro con lo zucchero a velo fino a ottenere un composto soffice, unitevi le uova, inserendole una alla volta solo quando le precedenti sono ben incorporate, e lavorate per un paio di minuti.
Aggiungete l’essenza di mandorle, e, sempre mescolando, inserite la farina di mandorle.
Il composto ottenuto si presenterà morbido, cremoso. È normale!

Assemblaggio
Riprendete i gusci delle tartallette dal freezer, riempitele con la confettura, fino ad arrivare a circa metà altezza dello stampino, quindi chiudete con uno strato di crema frangipane, che dovrà essere livellata per creare una superficie liscia.

Cucinate a 200° per circa 30 minuti, sfornate e lasciate raffreddare su una gratella.

Potete conservare le tartelette in frigo, tirandole fuori 10 minuti prima di conservarle

Potete usare le tartelette, per colazione, merenda e dolce dopo pranzo.

Provatele anche sostituendo la marmellata con la nocciolata decorandola con un ciuffo di panna montata.



4 commenti:

  1. Sai che in vacanza ho trovato in un negozietto la confettura di sambuco? Ero curiosissima ma poi presa da altre cose non l'ho provata.... E adesso vedendo le tue tartellette mi torna la voglia, mannaggia!!! :-)

    RispondiElimina
  2. Ciao Laura, il sambuco è molto particolare, non tutti l'apprezzano, a me piace come farcitura delle crostate e delle tartelette, ma non mangiarla con il pane.....sono strana.....vedrai che di sicuro in giro ne troverai di vasetti, magari nei negozietti che hanno prodotti particolari e non comuni.

    RispondiElimina
  3. Grazie per aver giocato anche questo mese Erika, bravissima!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao ileana, è sempre un piacere e un appuntamento irrinunciabile...al prossimo mese

      Elimina