31 agosto 2016

Nuotando con il finocchietto



Oggi per il Calendario del Cibo Italiano AIFB è la giornata nazionale dell'anice e finocchietto, ambasciatrice Valentina De Felice, leggete qui il suo post.

Lo devo ammettere quando ero piccola, nei caldi pomeriggi estivi, aspettavo con impazienza che arrivassero le 16.00, per andare a giocare direte voi...no no.... alle 16.00 in punto arrivava Pirolo.
Un simpatico nonnino che con il suo carretto a motore girava per le vie del quartiere vendendo gelati.
Si annunciava dal suono di una campanello e urlava Gelatiiiii...tutti i bambini correvano in strada a comperare qualcosa...io mi comperavo il ghiacciolo all'anice.
Crescendo però ho perso questo gusto e adesso sinceramente no che mi faccia impazzire.
Il finocchietto invece non è un prodotto che non amo particolarmente, ma ho voluto esserci in questa giornata per ringraziare Valentina di avermi spedito del finocchietto essiccato, quando ho aperto il vaso c'è stata un'esplosione di sapori, l'ho provato soprattutto sul pesce e credo sia uno dei sapori che si abbinano meglio.



La mia proposta di oggi sono delle semplici gallette che ho abbinato al pesce di lago, nello specifico la trota salmonata e fichi.

Ingredienti per 20 gallette
300 gr farina integrale tipo 2
3 gr di lievito di birra
150 di acqua fredda gassata
1 cucchiaino di sale
1,5 cucchiaini di finocchietto essiccato
1 cucchiaino di miele
3 cucchiaio di olio extra vergine di oliva
300 gr di trota salmonata pulita e deliscata
10 capperi desalati
Scorza grattugiata di 1 limone
5 fichi



Procedimento
Nel vaso dell'impastatrice aggiungere farina, 1 cucchiaino di finocchietto, lievito, miele, 1 cucchiaio di olio, azionare il gancio a velocità bassa e man mano aggiungere l'acqua fino al completo assorbimento.
Aggiungere il sale ed aumentare la velocità.
Far andare l'impasto fino alla completa incordatura, serviranno circa 15 minuti.
Porre l'impasto in una ciotola oliata e coprirla bene.
Lasciare lievitare 10 ore in frigo a 5°C + 14 ore a temperatura ambiente.
Trascorso il tempo necessario prendere l'impasto e stenderlo dello spessore di circa 5 mm.
Con la rotella ritagliare dei quadrati delle dimensioni desiderati, io di circa 5x5 cm ideali per un aperitivo o antipasto.
Cuore in forno caldo a 190°C fino a quando saranno ben cotti e asciutti, circa 20 minuti.
Cuocere i filetti di pesce a vapore.
Lasciar raffreddare.
In una ciotola sgranare il pesce con le mani, regolare di sale e pepe, aggiungere il mezzo cucchiaino di finocchietto i capperi tritati, la scorza grattugiata del limone i 2 cucchiai di olio.
Mescolare il tutto  cercando di sminuzzare il pesce in modo da ottenere un composto omogeneo.
Tagliare ogni fico in 4 parti, 8 se il fico dovesse essere grosso.
Adagiare sopra ad ogni galletta un cucchiaino di composto di pesce e un quarto di fico.

Servite con un buon bicchiere di vino bianco freddo.








7 commenti:

  1. Un'ottima idea per un aperitivo di stagione!
    alessia - myiummy.it

    RispondiElimina
  2. Amo il profumo del finocchietto che mi riporta le fragranze indimenticabili della mia amata montagna. Ottimo spunto, Erica. Ne farò tesoro, Grazie mille!
    Maria Grazia

    RispondiElimina
  3. Sempre molto particolari i tuoi contributi, con ingredienti ed accostamenti sensati e ben armonizzati. Sai che non amo particolarmente il pesce di lago ma sn certa che ci stia da Dio, però di sicuro i crackers sono da rifare! E grazie di aver utilizzato la polvere di fiori essiccati :)

    RispondiElimina
  4. Non sono molto pratica di pesce di lago ma la tua proposta mi sconfinfera parecchio!!!!! ottima proposta per un aperitivo finger food!!! :-)

    RispondiElimina
  5. Complimenti Erica, queste gallette croccanti devono essere deliziose, e chissà come si sposano bene con la trota! Vengo da te per l'aperitivo! ;)

    RispondiElimina
  6. Erica un'idea davvero nuova, complimenti mi piace molto l'abbinamento. Da provare

    RispondiElimina
  7. Deliziose e particolarissime, davvero un bell'accostamento, complimenti!

    RispondiElimina