14 settembre 2016

Per una sana colazione... Nergi e yogurt


A volte i bambini, come mia figlia, hanno delle difficoltà a mangiare la frutta, il Nergi, vuoi per la sua dolcezza, vuoi per la sua particolare dimensione, intriga anche i più piccoli. Io l'ho proposto a mia figlia per colazione, in abbinata a dello yogurt bianco, miele di corbezzolo e flakes di farro.
Oramai è diventata la nostra colazione di tutti i giorni... un pieno di vitamine!!!

Il frutto che oggi proponiamo si chiama Nergi, è un baby kiwi, originario dell'Asia Orientale, ottenuto dall'incrocio naturale realizzato da alcuni botanici della Nuova Zelanda. I frutti si strutturano in grappoli e vengono raccolti manualmente, frutto per frutto, agli inizi di settembre.

Il Nergi viene coltivato principalmente in Italia e in Francia, secondo i principi dell'agricoltura sostenibile, da numerose aziende collegate in forma di cooperativa. 

Il Nergi non necessita di essere sbucciato, poichè la sua pelle è sottile, liscia e commestibile. E' un'ottima fonte di fibre e ricco di vitamina C.


Ingredienti:

2 vasetti di yogurt bianco;
1 cucchiaio di miele di corbezzolo;
1 vaschetta da 125 g di Nergi;
4 cucchiai di flakes di farro.

Procedimento:

In una piccola terrina mescolate lo yogurt e il miele di corbezzolo. Sistematelo po in due ciotoline, adagiateci sopra flakes di farro e poi i Nergi tagliati a pezzettini, ricoprite nuovamente con lo yogurt e decorate a piacere.

Noi si sediamo fuori in giardino, assaporiamo i profumi che sprigiona la campagna e facciamo una super ricarica di vitamine con i Nergi.

Alla prossima.


Nessun commento:

Posta un commento