17 giugno 2016

Rosso... da'mare



Per il Calendario del Cibo Italiano, siamo nel bel mezzo della Settimana del Pomodoro, pertanto quale momento migliore per festeggiare con un Contest il Pomodoro di Pachino IGP???

Quante idee ho cambiato... quante ricette sono passate per la mia mente ma nessuna ha predominato sull'altra, non sono riuscita a schiarirmi le idee. Gelatine, frolla di basilico con crema pasticcera al latte di bufala e marmellata di ciliegino, zuppe di pesce... insomma, confusione nella confusione.

Dopo una conversazione con la mia socia, sono arrivata alla decisione che sarei andata al supermercato e, se avessi trovato qualcosa di interessante mi sarei messa all'opera altrimenti avrei abbandonato la scena.

Termino il lavoro, mi catapulto al supermercato, prendo nuovamente i Pomodorini di Pachino IGP, che avevo terminato per la Pappa al Pomodoro e davanti a me il banco del pesce... arrivato fresco da poco... beh un salto lo faccio, non si sa mai. Ok le idee confuse iniziano a dare spazio ad un'idea ben più precisa e chiara. Prendo del pesce spada, dei gamberi, degli scampi, dei moscardini e dei freschissimi canestrelli. Aggiungo le ultime cose commissionatemi da mia figlia e corro a casa.



Nel tragitto che mi porta a casa, tra le impervide curve dei canali, mi focalizzo sul piatto finale... Marianna ci sei quasi, manca qualcosa però ma ci avrei pensato dopo.

Mangio giusto qualcosa per appagare la mia fame e mi metto all'opera, il tempo stringe e devo tornare in ufficio.

Credetemi se vi dico che tale ricetta è di una tale semplicità ma con un effetto davvero spettacolare.



Ingredienti per 4 persone:

600 g di Pomodorini di Pachino IGP (2 confezioni);
1/2 cipolla di Tropea;
2 ciuffi di basilico fresco;
8 gamberi;
8 moscardini (più piccoli possibile);
8 canestrelli;
8 scampi:
1 piccola fetta di pesce spada;
1 pesca noce;
qualche piccola foglia di barbabietola rossa,
1 bicchiere di vino Prio della Cantina Donnafugata;
olio extravergine di oliva;
sale e pepe.


Procedimento:

Tagliate la cipolla e fatela appassire nell'olio Extra vergine di oliva, aggiungete poi i Pomodorini di Pachino IGP tagliati a metà. Quasi a cottura ultimata salate e pepate.
Mettete in una padella un goccio d'olio e fate cuocere i moscardini, sfumando con il vino bianco Prio. Nel frattempo in un'altra padella scottate per pochissimi minuti gli altri pesci e tagliate da dadini la pesca noce. Passate con il passaverdura i Pomodorini di Pachino IGP e fatene una vellutata.

Prendete i piatti ed iniziamo l'impiattamento...

Adagiate la vellutata di pomodoro, ed posate sopra i vari pesci. Posizionate poi, a dare una certa armonia, i dadini di pesca noce e le foglioline di barbabietola. Se gradite un filo d'olio e il vostro piatto è servito.

Buon Appetito.

Marianna


1 commento: