16 giugno 2016

Rotolando




Oggi per il Calendario del Cibo Italiano AIFB, si festeggia la giornata nazionale degli involtini, ambasciatrice la mia cara amica Valentina de Felice, leggete il suo post per un escursus completo di questo piatto in tutta la nostra amata terra.


Quando ero ragazzina, la cena preferita di mia mamma erano le "svizzere" che detto con stile sono gli hamburger con sopra la sottiletta e l'uovo al tegamino o gli involtini.
Perché gli involtini? Perché erano veloci da preparare e nessuno della famiglia protestava quando arrivavano sul piatto, naturalmente erano accompagnati dalle patate.
Il ripieno classico all'epoca era prosciutto cotto e un qualche formaggio che si scioglieva durante la cottura, le classiche sottilette per capirci. Quando ho visto che nel Calendario c'era anche la gn degli involtini non ero molto invogliata a farli, sono a mio avviso, almeno qui da me, un piatto non più preparato, molto difficilmente lo si trova al ristorante. Ma ecco che si leva una voce dal coro..è quella di Valentina che annuncia: faccio da ambasciatore agli involtini, chi contribuisce ? E io subito: per te certo che si...dopo di che il panico...che faccio ? Non volevo proporre il solito ripieno, va be ci penserò, ora devo partire per New York non ho voglia di pensare agli involtini.
Il volo è lungo magari qualche idea mi viene.
Durante il volo mi faccio una full immersion di film (5 ne ho visti), quindi di idee per gli involtini nemmeno l'ombra.
Passo 10 meravigliosi giorni a NYC nemmeno un misero minuto ho pensato agli involtini.
Nel frattempo la mia amica Lucia Melchiorre anche lei in viaggio per qualche giorno scova in una libreria dell'aereoporto un bellissimo libro di ricette e mi dice: Erica...ci sono i tuoi involtini e mi manda la ricetta.
Valentina ad un certo punto dice...ragazze sono in crisi, sugli involtini trovo pochissime info storiche...allora tutte a cercare delle info storiche per aiutare Vale.
Arriva come un cavaliere senza macchia Sara Sguerri, che con i suoi 9 anni i blog, è sicuramente la più esperta tra noi, che ci manda dei link utili per reperire delle info.
Questo è un breve riassunto di un pomeriggio tipo di 4 blogger che parlano in una chat condivisa, visto che siamo lontane, idee, accorgimenti, consigli, informazioni utili, ecc...credo che questo sia fare rete o no ?

Io nel frattempo leggo la ricetta che mi ha mandato Lucia, sembrerebbe un piatto tipico veneto, ma purtroppo non ho trovato nozioni storiche quindi non ne sono sicura.
Però mi sono piaciuti e quindi li ho preparati.



Ingredienti per 6 persone
18 fettine sottili di polpa di manzo
80 gr di lardo
120 gr di prosciutto crudo
2 spicchi di aglio
2 cucchiai di prezzemolo
sale e pepe

Per la cottura
30 gr di burro
2 cipolle tritate
succo di limone (facoltativo)

Procedimento
Tritate assieme il lardo, il prosciutto con aglio e il prezzemolo.
Farcire con il composto le fettine di carne, arrotolarle e fermarle con uno stecchino.
In una padella ampia, sciogliere il burro, rosolare la cipolla, aggiungere gli involtini, versare un mestolo di acqua, coprire far cuocere a fuoco lento per almeno 1 ora.
Servirli caldi, ricoperti dal proprio fondo.
Profumare con un po' di succo di limone.

16 commenti:

  1. Ma quante risate, ricerche, notti in bianco ci siamo fatte, con fusi orari impossibili, con te a New York, Lucia a Tolosa e Sara in giro per l'Italia? Questi involtini sono veramente il frutto dell'associazione di idee e della forza della nostra piccola ma immensa rete. Grazie Erica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Valentina, hai proprio ragione questa giornata è stata frutto di un lavoro comune di ricerca e scambio di idee. La nostra piccola rete funziona alla grande.
      Un abbraccio alla prossima.
      Erica

      Elimina
  2. Che racconto! Mi veniva da sorride! Alla fine siamo tutti una grandissima famiglia che condividiamo la stessa passione! Ottimi i tuoi involtini!
    A presto cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Enrica, è stata una vera giornata di collaborazione e condivisione, come dovrebbe essere sempre del resto.
      Grazie mille, alla prossima
      Erica

      Elimina
  3. E' sempre strano quando nasce una ricetta. A volte ci pensi per tanto tempo e non viene nessuna idea. Poi all'improvviso la soluzione! Gli involtini sono davvero squisiti!

    Fabio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Fabio, hai perfettamente ragione, le dinamiche delle ricette sono veramente strane...
      Grazie mille
      Erica

      Elimina
  4. Bella ricetta, davvero!
    E complimenti a voi per la collaborazione e l'amicizia che vi lega, non è consueto in questo ambiente....
    Un abbraccio
    Giuli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giuliana, si hai perfettamente ragione, siamo molto legate e ci teniamo moltissimo che ci sia sempre armonia tra di noi. Abbiamo tutte le nostre differenze, ma proprio per questo è divertente.
      Grazie mille alla prossima.
      Erica

      Elimina
  5. I tuoi involtini mi piacciono tanto ma ... la storia, l'amicizia, il rispetto e la collaborazione che avete tra di voi mi piace e mi entusiasma molto di più. Chissà se un giorno riesco a diventare anche io vostra amica !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nadina, grazie infinite, tu sei sempre presente e i tuoi commenti sono sempre entusiastici e questo mi rende orgogliosa di quello che sto facendo e di come lo sto facendo....lo stiamo facendo.
      Grazie veramente tanto.
      Un abbraccio a presto.
      Erica

      Elimina
  6. Leggo il tuo articolo e mi viene da sorridere....il potere dell'amicizia e l'immensità di internet...riuscire a sentirsi vicino anche quando non lo sei!!! Il segreto secondo me è affrontare le cose con leggerezza e farsi trasportare da questa meravigliosa passione che ci accomuna e dal desiderio di scoprire la storia e le origini confrontandosi...stendiamo un velo pietoso invece su me medesima che giravo in aeroporto con un libretto alto solo 30 cm ..pesante come un macigno ed registravo messaggi vocali ad ogni involtino che trovavo....sono salita in aereo indifferentemente con il volumone tra le braccia...lettura comoda (...altro che Kindle...Ma secondo voi potevo farmi sfuggire un libro cosi bello?!?!? Brava Erica!!! alla fine la ricetta è venuta benissimo!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lcy...mi ero immaginato già quel giorno tu e il tuo "toma" in giro per l'aeroporto...se ci ripenso rido ancora...Io che mi svegliavo con 6 ore di ritardo rispetto a voi e mi trovavo mille mila msg da leggere...che matte siamo ma la cosa più bella è veramente la condivisione e la voglia di crescere insieme. La distanza secondo me ci rende ancora più affiatate.
      Un abbraccio
      Erica

      Elimina
  7. Il lardo...Adoro! Scommetto che è stato quello che ha dato la marcia in più a questi involtini.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mariella tu sei una che vede lungo...il lardo ha sempre il suo perchè, il gusto che ha preso la carne non si può descrivere.
      Grazie mille, alla prossima4
      Erica

      Elimina
  8. Rotolando... Verso Nord-Est!! Bella ricetta e bellissime le tue parole per noi. L'unione fa la forza!!! :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara, devo dire grazie al Calendario soprattutto perchè ho trovato voi, le nostre chat giornaliere sono una miniera di risate, condivisione e studio.
      Sono veramente diventate indispensabili, l'unione VERA fa sempre la forza.
      Un abbraccio
      Erica

      Elimina