25 maggio 2016

Cheesecake alle ciliegie e frutti rossi per Rosita



Carissimi Fabio ed Annalù vincitori della sfida n. 56 dell'MTChallenge, oggi vi racconto la mia Cheseecake ai frutti rossi, vi consiglio di sedervi... l'anteprima è lunga.



Per prima cosa grazie per aver scelto questo magnifico dolce, talmente versatile da poter essere proposto nella versione dolce o salata, cotta o cruda; il dessert più amato da Erica.

Iniziamo... Come già detto abito in aperta campagna... e se vi dico aperta, vuol dire che quando apro le finestre di casa, davanti a me vedo solo campi di grano, mais e canali che si intersecano uno sull'altro.

Per mia fortuna/sfortuna ho un pò di terreno che mi permette di tenere qualche animale per la massima gioia di mia figlia Elena...

Pepe, pastore tedesco, fedelissimo compagno di avventure, poi c'è Luck la calopsite (che io volgarmente chiamo "volatile"), Rebecca la gallina padovana, Raimondo il galletto di razza Moroseta con la sua amata consorte Fiocco di Neve, Lester un gallo di una magnificenza... da far invidia, Roberta e Catia le due anatre selvatiche con il loro compagno Natalino (regali della mia carissima amica Laura), Cesare l'oca romagnola...che solo qualche mese fa abbiamo scoperto non fosse proprio un Cesare ma "una Cesara...", poi c'era Rosita... la prima gallina di Elena quasi addomesticata. Aveva 5 anni ed è morta di vecchiaia... si perché tutti i nostri animali sono da compagnia, pertanto si possono accarezzare tranquillamente, sono abituati. Ma Rosita... Rosita era Rosita, dolce e amorevole, il che può sembrare strano, me lo dico da sola... ma dovevate vedere come correva verso Elena quando la vedeva...



Dopo varie idee, alcune leggermente strampalate, necessitavo di una vera e propria dritta ed aiuto, chiedo pertanto consiglio a chi, sapevo mi avrebbe indirizzata verso la strada giusta.
Ma perchè non fai una base con delle nocciole o mandorle e una crema con delle ciliegie? Sinceramente, in una fase iniziale ero perplessa ed alquanto scettica, mi sarei indirizzata verso dei pistacchi per l'abbinata con le ciliegie... ma le sue conoscenze vanno ben oltre le mie, pertanto decido di seguire il suo consiglio.

Insomma vado al supermercato ed acquisto il necessario, mascarpone, formaggio spalmabile, ciliegie, ma aggiungo al carrello lamponi e fragole, si sa mai... vado a casa e che l'avventura abbia inizio!

Io: Elena, che dici, mi vieni ad aiutare a fare un dolce?
Elena: ...mamma ma devo per forza? E' una bellissima giornata e vorrei stare fuori a giocare...
Io: No Amore, non è necessario. Se preferisci giocare, faccio da sola... semmai se ti stanchi sai che sono in casa a fare la cheesecake.
Elena: Mamma ti servono uova? Vado a vedere se Rebecca ha lasciato l'uovo al solito posto?
Io: No...no non mi servono uova, grazie.
Elena: Mamma, ma per chi è il dolce? E' per festeggiare il compleanno di qualcuno?
Io: Nooo, ce lo spazzoliamo noi... è per l'MTChallenge.
Elena: Ahhh.. ok. Cosa dici mamma se lo facciamo per ricordare Rosita?
Io: Un dolce per ricordare Rosita?! Che cosa strana, sei sicura?
Elena: Sai quanto le volevo bene mamma, credo non ci sia nulla di male... 

La sensibilità di mia figlia, verso gli animali, a volte è sconvolgente e sconcertante... credetemi.

Ora ditemi... potevo forse non accontentarla?! NO!!! Pertanto il mio amatissimo cheesecake è in memoria di una gallina... ma andiamo oltre.

Ingredienti per la base:

110 g di biscotti al farro (Alce Nero);
80 g di burro;
20 g di mandorle tostate.

Fate tostare le mandorle nel forno per qualche minuto, nel frattempo sciogliete il burro nel micronde.
Frullate i biscotti con le mandorle tostate fino a farne una farina, aggiungere il burro sciolto ed adagiate il composto in un cerchio da pasticceria con un diametro 18, dove avrete fatto aderire ai bordi un foglio di acetato, per fare in modo che la vostra cheesecake si possa staccare con facilità. Battete per bene la base, (io uso il batticarne) e riponete per almeno 1 ora in frigo a far rapprendere.

Ingredienti per la crema:

210 g di mascarpone;
210 g di formaggio spalmabile;
100 g di zucchero a velo;
150 g di panna;
100 g di ciliegie denocciolate;
30 g di fragole;
12 lamponi.

Frullate grossolanamente le ciliegie e le fragole e mettetele da parte. In una ciotola amalgamante il mascarpone, il formaggio spalmabile e con l'aiuto di una frusta  aggiungete lo zucchero a velo. Inserite ora, le ciliegie e le fragole frullate. Successivamente incorporate la panna ben montata, con movimenti dall'alto verso il basso. Riprendete la base della cheesecake dal frigo, ed adagiate una parte di crema sulla base, prendete i lamponi e poneteli sulla crema con la parte concava verso il basso. Ricoprite con la crema restante e livellate per bene con una spatola, riponete nuovamente, in frigo.

Ingredienti per la marmellata di ciliegie:

100 g di ciliegie denocciolate;
1 cucchiaio di zucchero di canna integrale Mascobado;
4 cucchiai di acqua;
1 foglio di gelatina.

Togliete il nocciolo dalle ciliegie e tagliatele in 4 parti, mettetele sul fuoco, in una padellina con lo zucchero e l'acqua e portate a cottura. (circa 10-15 minuti a fuoco lento). Nel frattempo mettete in ammollo il foglio di gelatina in acqua fredda. A cottura ultimata, togliete dal fuoco, aspettate qualche minuto ed aggiungete il foglio di gelatina e fatela sciogliere. Dopo che la marmellata si sarà raffreddata, giusto un pò, versatela con l'aiuto di un cucchiaio sopra la vostra cheesecake e riponetela per l'ultima volta in frigo, almeno per una notte. Vi consiglio il passagio in freezer per almeno 40 minuti, prima di tagliarla.

Prima di servire decorate la vostra cheesecake a piacere con ciliegie, lamponi e fragole fresche.

Alla prossima, Marianna.















12 commenti:

  1. Socia bellissima, fa una voglia che non ti dico !!!
    Stupenda

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Socia.. tu sei sempre tanto cara! Grazie mille!

      Elimina
  2. Sorrido subito perché anche mia mamma aveva una gallina domestica! Io invece le temo! Quindi un po' di invidia per tua figlia che con naturalezza si gode i suoi animali sinceramente la provo! !! Che bello dev'essere! La torta è stupenda naturalmente! Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Elisa, io non riesco ancora ad accarezzarle, purtroppo, ma Elena ha un amore smisurato. Grazie mille per essere passata. Ciao, Marianna.

      Elimina
  3. Anch'io volevo usare le ciliegie, ma l'idea di doverle denocciolare una per una mi ha frenato. Tu invece hai avuto la pazienza necessaria ed hai fatto un dolce coi fiocchi, brava!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Andrea ma sei gentilissimo!!! Mi rilassa snocciolare le ciliegie, pensa a quando faccio la marmellata... pomeriggi interi!!! Grazie mille per i complimenti. Gentilissimo. Marianna

      Elimina
  4. bellissima del mio colore preferito complimenti molto chic

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Veronica, il colore effettivamente rapisce, son sincera. Adoro le ciliegie e quel colore rosso diverso una dall'altra. Grazie mille. Marianna

      Elimina
  5. A parte che vivete nella vecchia fattoria e già questo è da invidia pura, pensavo al rapporto che avete con questi animali, ognuno col suo nome, come è giusto che sia. E che ci si leghi, lo so benissimo, sia anche "solo" una gallina. Anzi, più si osservano gli animali, più si resta stupiti di certi comportamenti e si comprendono anche le scelte che portano a rispettarli anche nell'alimentazione.
    Tornando al cheesecake, hai realizzato un ottimo dolce e sono convinto che anche Rosita, ovunque sia ora, l'avrà apprezzato come me.
    Grazie!

    Fabio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Fabio, ho sempre insegnato a mia figlia l'amore e il rispetto per la natura e gli animali. La fortuna di abitare in campagna ha fatto si che tale amore si rafforzasse sempre di più anche verso ogni nuovo animale che entrava in casa. Cresciuta con un pastore tedesco, super protettivo verso di lei, in cambio amore incondizionato. Ti ringrazio per essere passato, il dolce è stato spazzolato in pochissimo tempo, il che mi fa pensare fosse buono. :) Marianna

      Elimina
  6. Amo gli animali e capisco anche cosa si provi a perderne uno (nel mio caso un cane, nel tuo una gallina). Trovo quindi molto bello il pensiero di tua figlia e molto bello è anche il tuo cheesecake, morbido, dolce, avvolgente ;-)
    Grazie per averci portato nella tua campagna ;-)
    Baci
    Anna Luisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Anna Luisa... quando volete vi aspetto nella mia amata campagna!!! Un bel tour eno-gastronomico con una pace che solo la campagna trasmette. Hai proprio ragione, il cheesecake era morbido... dolce ed avvolgente, dai sapori delicati che si intersecavano tra di loro. Grazie mille di tutto. Marianna

      Elimina